Ricette da pubblicare cercasi: le ricette

Ringraziamo i lettori che hanno inviato la propria ricetta! Qui di seguito una selezione delle migliori ricette fra le quali Diego Vezzaro sceglierà quelle che verranno pubblicate sulla seconda edizione di “Semplicemente… pesce“.

FILETTO DI ORATA CON LETTO DI PATATE DOPPIO di Licia De Sario

Ingredienti:

  • 4 filetti di orata
  • 3 patate medie
  • 3 pomodori pachino
  • capperi q.b.
  • olio q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • formaggio grattugiato q.b.

Preparazione:

Pulire le orate senza squamarle e con molta pazienza sfilettarle (potete farlo fare anche dal pescivendolo). Togliere le eventuali lische rimaste e lavare nuovamente le orate con acqua e sale. Disporle dalla parte della pelle su una teglia da forno unta leggermente di olio. Salarle leggermente e disporre le patate affettate sopra di esse.

Una volta che avremo messo su tutti  i filetti le patate, mettere su di esse un po’ di pomodori tagliati a piccoli pezzi, i capperi, il prezzemolo, il pepe e il formaggio. Rifare un nuovo strato di patate ed infine condirle nuovamente con tutti gli odori; finire con il formaggio e l’olio. Mettere qualche oliva ed infornare a 170°C per 15 min. Servire calde.

————————————————————————————————-

PESCE SPATOLA AI PISTACCHI E CREMA DI CAVOLO di Silvia Iacoponi

Ingredienti per 2 persone:

  • un trancio di pesce sciabola di circa 500 g
  • 4 cucchiai di pistacchi di Bronte tritati
  • 1 scalogno
  • succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • sale
  • 1 piccolo cavolfiore
  • fragole per decorare

Procedimento:

Lavare il cavolfiore e dividerlo in cimette che cuocerete a vapore per pochi minuti, quindi, con poca acqua utilizzata per creare il vapore frullate il cavolfiore con un mixer ad immersione fino a creare una crema densa. Salate e mettete da parte.

Lavate il pesce sciabola, pulitelo e sfilettatelo (oppure fatelo sfilettare al pescivendolo). Tagliate i filetti in quadrati.

Mettete in una padella sul fuoco due cucchiai di olio EVO con lo scalogno tritato. Appena quest’ultimo comincerà a sfrigolare ponete i filetti dalla parte della pelle e fateli cuocere due minuti per parte, salandoli. Spruzzate leggermente con succo di limone.

Servite i filetti nei piatti cospargendoli di pistacchi e accompagnandoli con la crema di cavolfiore e con una fragola tagliata a ventaglio.

————————————————————————————————

COZZE GRATINATE A FIORE di Laura Agostinelli

Oggi ,cozze gratinate!Vi devo ,suggerire subito che, se volete mangiare delle buone e grosse cozze  la stagione ideale e sicuramente la primavera innoltrata,ma naturalmente ,inutile dirlo ,compratele freschissime e al massimo del giono prima .Un saporito piatto della cucina italiana che può fungere da antipasto e da secondo. Gradite sempre da tutti!

Ingredienti:

  • Panure
  • 1 e 1/2 Kg .di cozze freschisssime
  • 4-5 pomodorini piccoli
  • 3/ 4 cucchiai olio di oliva extravergine Dante

Procedimento:
Lavare bene le cozze sotto l’acqua corrente e togliete, strappandolo, il ciuffetto di alghe che generalmente hanno. Mettete in una padella senza acqua a fuoco alto e aspattate che si aprono. Chiudere il fuoco e sgusciarle dal proprio guscio e ponetele in una ciotola insieme alla panure di pangrattato e parmigiano con i pomodorini tagliati a piccolissimi pezzettini e quache cucchiaio di olio extravergine .Lasciate insaporire un pochino tutto, girando bene.

Poi prendendo le conchiglie, cospargete un pochino d’olio sulla cavità interna, sciogliete le più grandi e ponetevi  1/2 cozze con il pangrattato e i pomodorini. Ricordatevi di passargli un filino d’olio anche sopra. (io glielo spruzzo) Mettere poi a gratinare in forno per circa 10/12 minuti a forno caldo.Servire caldissime.

————————————————————————————————

INVOLTINI DI SPIGOLA E SCAROLA CON CAPONATA DI MELANZANE di Ada Parisi

Ingredienti per 4 persone:

Per la caponata:

  • 2 melanzane non grandi
  • 12 olive verdi in salamoia
  • 1 cipolla rossa, preferibilmente di Tropea
  • una manciata di capperi sottosale
  • 3 coste di sedano
  • 400 grammi di pomodoro pelato a pezzettoni
  • 6 olio di oliva extravergine
  • sale quanto basta
  • olio di semi per friggere
  • 50 ml di aceto di vino rosso
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero

Per gli involtini di pesce:

  • 4 filetti di spigola o di orata, senza lisca e senza pelle
  • un cespo di insalata riccia (scarola)
  • 20 grammi di uvetta appassita
  • 20 grammi di pinoli
  • una manciata di capperi sotto sale
  • 3 cucchiai di olio
  • sale e pepe quanto basta
  • 4 fogli di carta forno

Preparare prima la caponata: lavare le melanzane e togliere la parte finale e quella iniziale. Tagliarla a fette larghe circa un centimetro e mezzo e poi a dadi di circa un centimetro. Salare e friggere in abbondante olio di semi bollente a fuoco medio, avendo cura di girarle ogni tanto: quando saranno fritte metterle sulla carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Tagliare a fette grossolane la cipolla e a pezzetti di circa mezzo centimetro il sedano. Mettere sedano e cipolla in una padella con 6 cucchiai di olio e fare cuocere, a fuoco medio, finché le verdure non diventeranno traslucide, per circa 7-10 minuti. Aggiungere le olive e i capperi e  poi il pomodoro. Aggiustare di sale. Fare cuocere 5 minuti. In un bicchiere mescolare bene l’aceto e lo zucchero, in modo che quest’ultimo si sciolga completamente: alzare il fuoco nelle verdure e versarvi l’aceto zuccherato. Lasciare sfumare il tutto e unire le melanzane fritte. Mettere in un piatto e lasciare intiepidire.

Mentre la caponata cuoce, preparare gli involtini: lavare la scarola ed eliminare le foglie esterne, la parte finale e le parti più verdi della cima. Metterla a stufare in una padella antiaderente con un filo di olio, l’uvetta, i capperi tritati e i pinoli. Dovrà cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti, il tempo di appassire leggermente. Ungere con pochissimo olio i filetti di spigola e disporli su un foglio di carta forno: mettere su ogni filetto un poco di verdura e arrotolarlo su se stesso. Poi avvolgere il tutto nella carta forno girando le estremità per sigillare il pesce fino a ottenere un ‘effetto caramella’. Mettere in una padella antiaderente un filo di olio e gli involtini di pesce avvolti nella carta forno: farli cuocere, girandoli di tanto in tanto, per circa 5-7 minuti. Servire gli involtini di spigola accompagnati dalla caponata di melanzane.

————————————————————————————————-

MURENA AL CUMINO di Dario La Rosa
Crema di murena al cumino e grissoni croccanti.

Prendere una murena di dimensioni oltre il chilo è alla portata di tutti, ecco allora un modo gustoso per mangiarla senza dover faticare per togliere la pelle o combattere con le spine dopo la cottura.

Ingredienti:

  • Una murena di circa un kg
  • 3 pomodori pelati
  • mezza cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • una patata
  • cumino q.b.
  • Olio evo
  • vino bianco
  • prezzemolo

Preparazione:
Togliete al pesce la testa e le interiora e tagliatelo a pezzi grossolani. Nel frattempo fate soffriggere nell’olio aglio e cipolla, aggiungete il pelato a pezzettini e attendete qualche minuto. Tagliate la patata e versatela insieme alla murena nel tegame. Fate rosolare e sfumate con il vino bianco. Unite acqua fino a coprite il tutto e aggiungete sale e una spolverata di cumino. Lasciate cuocere per una ventina di minuti a fuoco basso. A fine cottura unite del prezzemolo fresco e frullate il tutto. Servire tiepido con grissoni o fette di pane tostato.

Un pensiero su “Ricette da pubblicare cercasi: le ricette

I commenti sono chiusi.