Due ricette per cucinare il barracuda

ricetta-barracuda

Checchè ne dicano i servizi estivi dei vari TG in TV, il barracuda mediterraneo o “aluzzo” è sempre stato presente nei nostri mari.

Ottimo predatore è presente sulle secche in mezzo al mare ma talvolta possiamo incontrarlo anche sottocosta, la tecnica maestra per catturarlo è l’aspetto. Ma come cucinare il barracuda una volta pescato? Ecco due ricette per cucinare il barracuda a cura del nostro chef Giuseppe Zappardi.

BARRACUDA AL NERO D’AVOLA

Ingredienti:

  • 2 barracuda di medie dimensioni
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 patate piccole
  • 2 foglie di alloro
  • Vino rosso Nero d’Avola

Preparazione:
Sventriamo il barracuda, laviamolo, asciughiamolo e affettiamo le cipolle sottili e la carota. Sbucciamo le patate e tagliamole a cubetti piccoli. Stufiamo, in una padella capiente, le patate con qualche cucchiaio di acqua per circa dieci minuti.

Aggiungiamo le cipolle e le carote, mescoliamo e saliamo. Uniamo il barracuda ed il vino rosso, facciamolo sfumare e mettiamo il coperchio. Cuociamo per venti minuti circa verificando che il sughetto non si asciughi troppo. Tritiamo grossolanamente le foglie di alloro e di salvia e guarniamo il pesce prima di servirlo.

BARRACUDA ALLA MARINARA
(ottima ricetta anche per i tranci di tonno fresco)

Ingredienti per 6 persone:

  • 1 barracuda da 1 Kg
  • pomodori gr. 400
  • capperi sott’aceto gr. 100
  • olive nere snocciolate gr. 100
  • 3 cipollotti
  • aglio
  • sale e pepe
  • origano
  • basilico
  • vino bianco
  • olio d’oliva

Preparazione:
Legate il pesce perchè non si deformi, salatelo, pepatelo e cospargetelo abbondantemente di origano; fatelo quindi rosolare in un filo d’olio d’oliva. Preparate intanto le verdure: scottate i pomodori in acqua bollente e tagliateli a dadini; pelate e affettate i cipollotti con parte del gambo, infine sbucciate 3 spicchi d’aglio.

Trasferite il pesce in una pentola grande, metteteci tutt’intorno i pomodori, i cipollotti, l’aglio, i capperi sgocciolati, le olive nere e 2 rametti di basilico. Bagnare con 1/2 bicchiere di olio e uno di vino bianco secco, salate leggermente, mettete sul fuoco, appena inizia a bollire mettete il coperchio e cuocete a fiamma moderata per 30 minuti.

Buon appetito!



Facebook

Tag: , , ,

4 Commenti a “Due ricette per cucinare il barracuda”

  1. tonino scrive:

    nel mediterraneo abbiamo da un paio di anni a questa parte i barracusa provenienti dall africa, e il luccio di mare che sono simili come forma ma sono 2 specie diverse quindi il barracuda non e l “aluzzo”.

  2. gavino scrive:

    L’ho cucinato proprio stasera per cena, alla marinara, un barracuda pescato stanotte, da kg, 1,5, accompagnato da un un Vermentino DOC di Berchidda del 1999…..Ottimo….. esperienza da ripetere……

  3. Lucio di Martino scrive:

    Ho assaggiato per la prima volta e non senza timore ,la carne del barracuda cucinata alla brace in un Resort delle Maldive e l’ho trovata molto tenera e saporita!Ora ,tornato in Italia ,potro’riassaggiarla ?

  4. carla scrive:

    io e mio marito abbiamo pescato un barracuda di due chili nel mar ligure ed esattamente al largo di sestri levante e ce lo siamo mangiato è buonissimo

Lascia un Commento