Pathos presenta: arbalete Saragos

L’idea del fucile Pathos Saragos, nasce quasi per caso…

Stavamo preparando un fucile per un atleta veramente di fretta perchè doveva partire per una gara e per sbaglio abbiamo messo un asta leggera e più lunga e  nella fretta un tubo senza trattamemento shark skin. Il fucile mi colpì immediatamente come linea, era simile ma allo stesso tempo differente dai LASER. A quel punto ho pensato di sfruttare questo “errore” e che si potesse provare con un elastico di diametro minore. Andai personalmente in acqua a provarlo e all’atleta preparammo un altro fucile…

Andai quindi in acqua da terra vicino casa mia, la sensazione dominante fu la leggerezza, infatti il fusto è lo stesso del Laser cioè alluminio 26-28,5 con guida integrale, l’asta però è una 6,25mm e l’elastico è un 17,5mm progressivo, a differenza del Laser che monta la 6,5mm con cricolare 19mm. A quel punto ho avuto l’dea di cambiare il colore dell’impugnature e con i designers venne fuori questo rosso per renderlo “cattivo”.

E così nacque il Saragos.

Dopo alcuni giorni e ulteriori tiri su prede, provammo a mettere un tubo in carbonio, tentando un paio di assetti differenti. Il fucile definivo esce quindi con un asta da 6,50mm con pinnette e 2 elastici ambra da 16 (modello SP) molto progessivi. Il risultato è un fucile molto semplice da caricare ma allo stesso tempo efficente anche su prede di mole  grazie al diametro dell’asta non troppo sottile.

Un’arma polivalemte per pescare nel bassofondo all’agguato a pesce bianco ma anche in tana su lastroni di sparidi e, come vi mostrerò nel video, che può essere utilizzato anche per prendere cernioni nell’abisso. Il fucile utilizzato nel video di seguito è un SARAGOS CARBON 90 sensa guida asta integrale, niente di più semplice.

Buona Visione,
Giacomo De Mola