Due ricette per cucinare il sarago

ricetta-sarago

Il sarago dopo l’orata credo sia il pesce più buono in assoluto, e se devo essere sincero io lo preferisco semplicemente arrostito con una goccia di olio d’oliva… ma c’è chi preferisce gustarlo in maniera più particolare, ecco un paio di ricette interessanti per voi:

SARAGO ALL’ARANCIA:

Squamate ed eviscerate il vostro sarago, farcitelo con delle scorze di arancia, del sale e del rosmarino, spremete due arance (siciliane!) in una padella con del brandy e poggiatevi il pesce.

Non appena il pesce sarà cotto adagiatelo su di un piatto e continuate a far stringere il sugo fino ad avere una leggera cremina. Versatela sopra al pesce, una manciata di prezzemolo tritato fresco e buon appetito.

SARAGO IN CROSTA DI SALE:

Questo è uno dei metodi per mantere integro il sapore del mare…

Pulite il pesce ma senza squamarlo, preparate in una ciotola del sale grosso e aggiungete degli albumi d’uovo fino ad avere un impasto cremoso. Poggiate parte dell’impasto su una teglia, poggiate il pesce e ricopritelo completamente.

A parte preparate una emulsione di limone olio extravergine, sale, pepe e prezzemolo (citronette), per un sarago di un chilo ci vorrà circa un chilo di sale grosso.

Infornate per 20 minuti (in base al peso aumenta il tempo) a circa 220°. Una volta cotto togliere la crosta e inumidire con la citronette… buon appetito!

Giuseppe Zappardi



Facebook

Tag: , ,

Un Commento a “Due ricette per cucinare il sarago”

  1. mina scrive:

    polipo con cipolle

Lascia un Commento