L’amore per il mare: Elena Mancini

Si contraddistingue per simpatia e solarità, ha sempre la battuta pronta, si muove con disinvoltura tra centinaia di apneisti e pescatori subacquei, è preparata e consapevole, si chiama Elena Mancini e siamo curiosi di sapere qualcosa in più di lei.

Ciao Elena raccontaci: come nasce tuo amore per il mare?
Ho sempre pensato che l’amore non nasce, l’amore esiste, diciamo che sceglie quando manifestarsi e lo fa quando abbiamo la predisposizione ad accoglierlo. Mi ricordo che a scuola avevo una simpatia assoluta per una bambina (al tempo non ne conoscevo il motivo) oggi so come mai. Lei abitava esattamente di fronte al mare e portava con se la sua voce.

Nel lontano 1989 mi son fidanzata con un ragazzo che faceva pesca subacquea. E’ stata quella l’occasione in cui mi son trovata “piacevolmente obbligata a seguirlo con maschera e pinne”. La storia nel tempo si invertì, ed era lui a seguire me perché trovavo le zone migliori e perché il mio occhio non si faceva scappare nulla, soprattutto i dettagli. Da maschera e pinne da segugio a libera “amante” del mare navigatrice spensierata e osservatrice assoluta.

Quando hai deciso di entrare in acqua da apneista?
Come dicevo prima e’ stato un passaggio progressivo, da snorkelista ad APNEISTA, a pescatrice subacquea, a cameraman… O cameragirl?

Vai al mare tutto l’anno?
Diciamo su 12 mesi vado in mare 9 mesi l’anno.

Che equipaggiamento utilizzi?
Utilizzo mute Polo Sub in spaccato, liscio o foderato a seconda del periodo. Ai piedi le mie fide pinne Carbonio GFT, per le riprese invece utilizzo una GoPro 3.

Come organizzi di solito una tua uscita?
Il bello del mare è proprio la assoluta mancanza di rapporto standard. Non esiste infatti poter dire di solito, ogni volta é quella volta e basta.
Posso andare in mare all’alba , al tramonto all’ora di pranzo o al pomeriggio, diciamo che quello che accade di solito sono minimo tre ore di mare ma possono diventate anche 7, 8, 9…

Qual’e il mare che ti ha più emozionato esplorare?
Quello che ancora non ho visto.

Cosa provi quando ti immergi?
Quello che si prova quando si incontra l’amore per la prima volta…

Hai invitato mai qualche amica a provare? quali sono le reazioni di solito?
Si certo é capitato molte volte, ma non solo con amiche ma anche con amici.
Le reazioni? Gli amici oggi sono apneisti pescatori e le amiche non perdono occasione per chiamarmi ad andare in acqua ogni volta che possono. Ho notato che le donne sono molto più lente ad imparare, gli uomini azzardano di più a mettersi alla prova.

Oggi rappresenti anche l’immagine di Carbonio GFT e Polosub, ti piace lavorare in questo settore?
Lavorare? Se lavorare è qualcosa che si fa con sacrificio, non posso dare a questa collaborazione questo nome, perchè per me comunicare questa passione è un piacere enorme.

Quali progetti hai per il prossimo futuro?
Un progetto idrodinamico: andare in mare finché morte non mi separi!

6 pensieri su “L’amore per il mare: Elena Mancini

  1. E soprattutto BONA!!!
    Anch’io la penso come lei sull’amore: l’amore esiste, diciamo che sceglie quando manifestarsi e lo fa quando abbiamo la predisposizione ad accoglierlo.

    Ecco credo sia arrivato il mio momento!
    🙂

  2. Ciao Elena,
    Non so se ti ricordi di me.
    Ci siamo conosciuti a casa mia con Salvatore.
    Ti volevo parlare di un mio progetto su una imbarcazione che abbiamo presentato per un progetto destinato alla’ apnea.
    Non ho trovato il tuo indirizzò mail.
    Potresti farmelo avere?

    Grazie

    Lino

I commenti sono chiusi.