Apnea da brivido: under ice event 2013

Ha raccolto un meritato successo la prima edizione dell’ “UNDER ICE EVENT”, svoltasi domenica 7 aprile presso il lago  “La Nouva”  in località Pila, sopra ad Aosta.

La particolarità di quest’evento organizzato da  Apnea National School ed Ecole de Plongée con la collaborazione logistica della Pila S.p.a. , è stata quella di proporre agli appassionati  la possibilità di immergersi in apnea sotto i ghiacci di un laghetto alpino che si trova a 2230 m d’altitudine.

Un’esperienza estrema quindi,  quella a cui hanno preso parte una decina di partecipanti sotto la supervisione di Nicola Brischigiaro, ideatore e precursore di imprese apneistiche sotto il ghiaccio (13 performance mondiali tra record ed esperimenti in apnea estrema).

Le adesioni sono giunte numerose dagli appassionati tutto il nord Italia, ma gli organizzatori hanno optato per  limitare a 10 il numero  massimo degli apneisti: questo per garantire la sicurezza di tutti in un contesto così impegnativo, ma anche per rodare l’organizzazione in previsione delle future edizioni.

Il team ha lavorato perché tutto si svolgesse in modo ottimale. Già sabato 6 infatti, sono stati preparati i fori di entrata ed uscita, posti a 25 metri di distanza. Le condizioni climatiche erano perfette e la visibilità in acqua molto buona. Il ghiaccio presentava uno spessore di circa 60 cm e la temperatura dell’acqua era di circa 1,5 gradi centigradi. In ugual modo si è curata  la logistica a secco dell’evento.

Sopra e sotto il ghiaccio l’assistenza è stata fornita da un team di esperti subacquei, capitanati da Max Cestaro e da Ruggero Balestrieri e composto da Mauro Tessitore, Giuseppe Balestrieri, Andrea Belli, Antonio Curcio, tutti membri della Colonna Mobile della Protezione Civile valdostana. A loro si sono aggiunti anche il subacqueo Marco Lucci e l’Istruttore di apnea Andrea Frosini. La copertura video e fotografica è stata assicurata da Francesco Pastoret, vincitore di vari concorsi fotografici, da Max Cestaro e da Laura Lazzaro.

In conclusione, Nicola Brischigiaro ha espresso la propria soddisfazione per il bilancio più che positivo di questa 1a edizione dell’ UNDER ICE EVENT 2013:

E’ stato eccitante! Alcuni anni fa avevo già accompagnato un po’ di atleti della Nazionale di apnea sotto il ghiaccio di un lago del Trentino.  Sono davvero contento di aver potuto proporre questo evento in Valle d’Aosta, in particolare a Pila.

E’ stata un’ esperienza bellissima anche sotto il profilo didattico: per affrontarla è necessario un ottimo autocontrollo messo a dura prova dalle condizioni ambientali estreme . Se consideriamo l’alta quota e la temperatura dell’acqua che a 2° raggiunge la densità massima, ci rendiamo conto dell’elevata difficoltà  nell’avanzamento. Certo, il freddo è sempre intenso e l’ambiente claustrofobico, ma basta essere allenati per vivere in sicurezza un mondo così affascinante. I commenti dei partecipanti sono stati entusiastici e il prossimo anno cercheremo di accontentare più candidati mediante una specifica organizzazione.

PER INFO: www.apneanationalschool.it

 A cura di Pierre Lucat