Giro d’Italia in Apnea 2013

Water Instinct insieme ad Apnea Academy Competitionn hanno dato vita per il terzo anno consecutivo al Giro d’Italia in Apnea, evento di apnea consistente in una serie di appuntamenti indoor che attraversano tutta l’Italia.

Come per l’anno passato l’adesione è stata strepitosa, ben 110 atleti provenienti da tutta Italia, si sono ritrovati il 10 marzo presso il Salaria Sport Village, per dar vita ad un appuntamento incredibile.

La manifestazione è iniziata prestissimo, alle 9.00 il primo official top, l’ultimo alle 14.00 con la partenza di Michele Giurgola, l’attuale detentore del record mondiale di Jump Blue. Numerosissimi gli appassionati assiepati sugli spalti per assistere ad una magnifica giornata di sport. Coloro che non potevano essere presenti all’evento hanno potuto seguire su internet in live streaming ogni fase della manifestazione sul sito www.evolutionchannel.tv

I ragazzi della Matrix Roma hanno mandato in onda delle splendide immagini, infatti, c’erano ben 3 telecamere fuori dall’acqua per riprendere ogni più piccolo particolare della gara, ed una telecamera subacquea che riprendeva gli atleti durante le loro performance. Coloro che vorranno rivivere le numerose emozioni della gara troveranno tutte le immagini ed i video dell’evento sul sito www.waterinstinct.it

Finita la gara di apnea si è svolta una conferenza sul training mentale tenuta da Alessandro Vergendo, sulla bioenergetica con Luca dall’Aglio.

I commenti dell’organizzatore ed istruttore Apnea Academy Fabrizio Gentili: “ Sono molto soddisfatto del risultato raggiunto, il Giro d’Italia in Apnea, è molto più di una semplice gara, infatti, è un momento di festa e di confronto dove si possono riabbracciare amici che per questioni geografiche non si ha la possibilità di vedere spesso. La partecipazione di atleti di altissimo livello è la dimostrazione di quanto questa manifestazione stia crescendo nel tempo e le numerose adesioni confermano quanto detto, soprattutto è bellissimo vedere i sorrisi e la soddisfazione degli atleti che hanno appena concluso la propria performance e tifano per la propria squadra.

Il Giro d’Italia in Apnea, infatti, è nato con l’intento di premiare la squadra e non il singolo, questo per permettere anche a coloro che non hanno performance elevate di partecipare e portare il proprio contributo. L’apnea è uno sport dove spesso è il singolo ad avere rilevanza, il Giro d’Italia vuole rivoluzionare questo concetto. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso quest’evento, gli istruttori Apnea Acaedemy, il Salaria Sport Village gli sponsor intervenuti, Totem Sub, Emporio del Pescatore, I viaggi di Litta Eur, Agriturismo Pulledraia, gli atleti ed il Comune di Roma che ha deciso di patrocinare l’evento.”