Assoluto 2013: partita la preparazione

E’ partito sabato 14 il Campionato Assoluto 2013 di Terrasini con la presentazione e il briefing pre-gara della competizione. Sabato stesso è iniziata la preparazione dei campi gara da parte dei 35 atleti partecipanti che hanno trovato ottime condizioni meteomarine e acqua calda.

Cambio di registro oggi, dato dall’entrata di un forte vento di ponente che è cresciuto nel corso della mattinata e che aumenterà ulteriormente domani; per le due giornate di gara di venerdì e sabato invece il vento dovrebbe cessare del tutto. La quasi totalità degli atleti è comunque uscita a preparare, soprattutto sul campo gara B, più riparato dal vento. Sabato e domenica invece è stato possibile ispezionare il campo di gara A, quello più vasto e ricco di roccia che si estende poco oltre la secca “Lagnusa” di Terrasini.

Molte le cernie, anche di mole, avvistate in preparazione, e il pesce bianco; quest’ultimo però molto mobile, soprattutto i grossi saraghi che popolano le risalite e le creste di roccia tipiche di questo fondale. Settembre è il periodo migliore per queste acque, è possibile assistere a spettacolari pallonate di saraghi che girano tranquilli a mezz’acqua, come avvenuto in preparazione. Tuttavia in gara sarà molto dura; le abitudini di questi pesci sono ormai consolidate da anni, non si intanano quasi mai o spariscono fra i mille meandri delle rocce.

Ancor più dura sarà pescare sul campo gara B; più piccolo e con molta meno roccia, sarà più selettivo. La gara probabilmente si deciderà nella prima giornata sul campo A e con 14/15 pesci nelle due giornate si può vincere.

I FAVORITI

Quest’anno il tasso tecnico dei partecipanti è elevatissimo, ma come abbiamo visto in altri campionati disputati in queste acque, la vittoria può essere alla portata di tutti. Avere molti segnali non darà garanzie a nessuno; bisognerà pescare al razzolo con ritmi elevati in medio/alto fondale per tirare fuori il pesce bianco che si muoverà veloce fra gli ampi spacchi, soprattuto sul campo gara A, quello più decisivo.

Occhi puntati sul più quotato alla vittoria, Nicola Riolo, plurititolato e profondo conoscitore del posto; da tenere d’occhio anche l’altro atleta di casa, Salvatore Natoli, che con costanza ha raggiunto la prima categoria e si giocherà il tutto per tutto in casa, in acque a lui conosciute. Tanti i giovani emergenti e carichi a mille, come l’affiatato gruppo dei siracusani, Riggio, Mortellaro, Rosalba e Concetto, tutti ottimi pescatori moderni con ritmo e fiuto del pesce. Non possiamo però dimenticare un certo Bruno De Silvestri, attuale campione in carica, che potrà contare anche sulle sue doti di profondista soprattutto nella seconda giornata, nonostante il limite esterno dei campi gara che limita la possibilità di pescare oltre i 30 metri.

Peccato per l’assenza di Franco Villani (squalificato per 10 mesi); magari ci avrebbe fatto sognare con un altro bel carniere di dentici (pesce presente a Terrasini)…

I Love Pesca Sub seguirà le due giornate di gara in diretta per voi, adesso fate il vostro pronostico con i 3 nomi favoriti per la vittoria!

Lorenzo La Manna

26 pensieri su “Assoluto 2013: partita la preparazione

  1. Bell’articolo complimenti a Lorenzo per la solita cura descrittiva dell’evento e dei valori in campo. Non mi sbilancio in pronostici, ma credo che vedremo una bella competizione. Peccato per Villani grandissimo assente!!!

  2. direi Nicola Riolo per assoluta superiorita’ tecnica e tattica,
    nonostante il suo palese disinteresse per l’agonismo,
    ma ancordipiu’ x la pescasub x mancanza di stimoli
    o problemi familiari..
    (chi scrive puo’ garantire la sua assenza da anni da qualsiasi tipo di allenamento.!!!)… ma nonostante cio’ da almeno 5 anni non riesce
    a perdere la massima categoria , pur avendo appeso al chiodo i suoi
    fucili da tempo.!!!
    nonostante il fior fiore di atleti presenti, tutti quanti giovani e non,
    ma di altissimo livello.
    pertanto ritengo che per batterlo sara’ necessaria grandissima forma
    unita a grande istinto e improvvisazione.
    in bocca a lupo a tutti

  3. Oggi la preparazione è continuata, mare leggermente in aumento, al largo onde di 2 metri, per domani è previsto un ulteriore aumento del vento.

    Tuttavia per le due giornate di gara dovrebbe calare, molti atleti stanno preparando sul filo dei 30 metri. Oltre a saraghi e corvine è stato avvistato anche qualche dentice, chissà chi beccherà il jolly…

  4. Penso che la carta vincente in queste 2 giornate sarà un insieme di agguato/aspetto.nel campo gara A il pesce e particolarmente nervoso e molto mobile.causa anche le condizioni meteo/marine che al momento stanno interessando questo tratto di mare.difficilmente si faranno insidiare tra i mille meandri di roccia nascosti tra la posidonia.ma chissà!Tutto può accadere in questo campionato.Riguardo ai nostri giovani emergenti siciliani sono fiducioso perché nelle gare disputate in precedenza hanno sempre dimostrato carattere e tanta tenacia,oltre che a una buona preparazione tecnica.quindi ,penso che qualche sorpresa ci potrebbe anche stare!detto ciò,imbocca al lupo a tutti gli atleti e vinca il più meritevole.un saluto speciale a Lorenzo La Manna che cura come sempre gli articoli del nostro tanto amato sport

    • Grazie!
      Venerdì e sabato diretta qui sul blog e su twitter con contributi continui (anche fotografici).

  5. Osservo che c’è, in ogni caso e comunque la si pensi da ” partigiani ” un gruppo di ottimi atleti , come la Spagna . Ma mentre gli spagnoli qualunque gruppo formino con i loro hanno sempre successo , sembra che noi non abbiamo capacità o fortuna nell’ attingere ad un parco così qualificato. Stimo il lavoro di Cappucciati e Bardi che cercano di formare , dalla somma di tante individualità , una squadra affiatata , capace di concorrere alla vittoria nelle competizioni intrnazionali , tanto da individuale che da squadra nazionale. Chissà perchè la cosa ci succede solo a Rovigno. E la riprova del successo è che il risultato di squadra sia superiore alla mera sommatoria dei valori individuali.Mi auguro che il Campionato si svolga regolarmente, scevro da polemiche e sportivamente condotto da tutti i concorrenti e che Cappucciati tragga dati utili per le sue decisioni. In bocca al lupo a tutti !

      • Grazie Lorenzo penso si doveroso, visto che anche ieri mentre bazzicavo il solito negozio di attrezzature sub ho sentito altri pescasub che ne parlavano e le teorie sono davvero le più disparate al riguardo, la faccenda merita chiarezza.
        Se preparano su quote di 30m penso che Villani avrebbe regalato grandi emozioni.

        Saluti

I commenti sono chiusi.