Andrea Settimi è il nuovo campione italiano

Andrea Settimi festeggia nel migliore dei modi il suo compleanno e si regala il titolo di nuovo Campione Italiano di pesca in apnea.

Con una rimonta a suon di saraghi (ben 10) Settimi sbaraglia la concorrenza e si aggiudica il titolo di campione italiano 2013. La strategia di gara di partire sui segnali più a levante del campo gara, dove c’era maggior visibilità, è risultata vincente; a metà gara Settimi aveva già a paiolo il grosso carniere che, oltre ai 10 saraghi che gli hanno valso anche un ulteriore bonus di 1000 punti, era formato da un tordo e una corvina, per un totale di 3 specie.

Non è riuscito nell’impresa veramente per pochissimo Concetto Felice; lo scarto finale infatti è di poco più del 2% su Settimi. Un paio di pesci scartati non gli hanno permesso di salire sul gradino più alto del podio dopo la bellissima vittoria della prima giornata.

Grandissima gara d’esordio in rimonta anche per l’atleta di casa Salvatore Natoli, determinatissimo a ribaltare la situazione fin dalla partenza fianco a fianco con De Silvestri; i due atleti sono partiti sulla stessa lastra in 32 metri d’acqua dove Natoli però ha avuto la meglio arpionando in sequenza due belle corvine. Grande soddisfazione e qualche rammarico per lui che nella prima giornata non ha ritrovato i pesci visti in preparazione.

Regolari le prove degli atleti a ridosso del podio che sono riusciti nelle due giornate a mantenere un buon punteggio percentuale; Calvino finisce quarto assoluto, Mortellaro quinto e D’Alessandro con un gran carniere di saraghi nella seconda giornata sesto finale.

L’altro atleta di casa e favorito per la vittoria, Nicola Riolo, finisce sedicesimo ma resta in prima categoria (rimangono i primi 20 in classifica). Solo tredicesimo Bruno De Silvestri, altro favorito alla vittoria, campione italiano 2012.

E’ stato sicuramente un bel campionato nonostante le brutte condizioni meteo della prima giornata. Il pesce alla fine è uscito, molti ribaltamenti di classifica, tanti atleti agguerriti e fortissimi, una bella organizzazione.

LA CLASSIFICA FINALE
1 ) Andrea Settimi
2 ) Concetto Felice
3 ) Salvatore Natoli
4 ) Andrea Calvino
5 ) Cristian Mortellaro
6 ) Diego D’alessandro
7 ) Cristian Corrias
8 ) Angelo Ascione
9 ) Salvatore Roccaforte
10) Roberto Deiana
11) Giuseppe Giufrè
12) Daniele Petrollini
13) Bruno De Silvestri
14) Stefano Claut
15) Renato Sperandio
16) Nicola Riolo
17) Gianfranco Loi
18) Dario Maccioni
19) Rocco Cuccaro
20) Fabrizio Quarto
21) Ottavio Pisicchio
22) Pietro Cascione
23) Sebastiano Rosalba
24) Raffaele Loprete
25) Adriano Riggio
26) Gianmatteo Grossi
27) Fabio Figlioli
28) Diego Mazzocchi
29) Salvatore Pacifico
30) Nicola Smeraldi
31) Massimo Fauci
32) Francesco Arrigo
33) Sasha Orsi

Vi ringraziamo per averci seguito, alla prossima.

Lorenzo La Manna
Francesco Sacco

10 pensieri su “Andrea Settimi è il nuovo campione italiano

  1. Davvero un carniere da invidia…complimenti a tutti e congratulazioni a Settimi!!!
    Un particolare grazie lo voglio fare a Ciccuzzo Sacco e Lore La Manna perché io in questi 2 giorni di gare ho lavorato e non ho potuto raggiungere Terrasini, ma con la loro professionalità e dedizione sono stato attaccato al pc e tramite i loro innumerevoli tweet è stato come esser in gommone con gli atleti!!!!Voto 10!!!

  2. Grandissimi complimenti al campione…..
    Hai gareggiato con il cuore ed hai meritato l’oro al 100./’
    complimenti ancora

  3. Congratulazioni al nuovo campione ,e complimenti al suo secondo che lo ha seguito fino infondo!Grande Igor! Un grazie va a L’ore e Ciccio che hanno regalato delle vive emozioni durante le fasi della gara.

  4. Settimi e un campione! ma Felice non e da meno, i primi otto saranno il futuro,con Bruno che fa da veterano..! ma la federazione se li deve tener stretti, perche con i tempi che corrono tra spese e sponsor non e facile andar avanti! e se vogliono vincere in oceano devono sovenzionare viaggi in atlantico con stage per far pescare i ragazzi in quei mari spesso, così da farli abituare all’oceano e conoscerne i segreti, anche se non e facile, perche a noi pescar nel nero, in mezzo alle onde non ci piace per niente! anche se tutti dicono poi che lo fanno..

  5. Facessero un mondiale in Turchia, nel mar di Marmara, lo vinceremmo nuovamente come nel 1987……fa anche rima!!!

I commenti sono chiusi.