Al team Nautica Grignano l’italiano per società

Dopo una pesatura al cardiopalma, la compagine alabardata si aggiudica il titolo di campione italiano per società. La società Nautica Grignano composta dall’azzurro Stefano Claut e dai bravissimi Andrea Cernuta e Roberto Mastromauro, porta a casa il primo posto avendo la meglio rispettivamente sullo storico e plurititolato CicaSubGaribaldi di Livorno e sui laziali Emporio del pescatore.


Le tre squadre consegnano carnieri molto simili, da cui risulta fin da subito difficile capire chi la spunterà. La bilancia, tuttavia, è implacabile e scarta di soli 2 grammi un sarago ai livornesi che quindi finiscono secondi. Nonostante ciò va detto che i Triestini raggiungono una vittoria tanto agognata per questa città ai confini dell’Italia, quanto meritata.

Con un carniere composto da 6 prede più 2 murene (prede a coefficiente), riescono a totalizzare ben 6 specie. Questa ottima varietà gli consente di scavalcare di 600 punti il club livornese che con il sarago scartato avrebbe vinto di un soffio!

Leggermente staccati i laziali finiscono terzi portando al peso 5 pesci di buona pezzatura. Buona anche la prova dei sempre presenti Grossi, Petrollini e Scelfo che portano il loro club La Marinetta al quarto posto.

Le condizioni di gara si sono subito dimostrate difficili a causa della scarsità di prede e della visibilità, che se nei primi 10 metri era anche accettabile, in profondità risultava veramente ridotta.
Ciò ha costretto la maggior parte dei concorrenti a cercare nel bassofondo, anche se i vincitori sono riusciti a trovare 2 buone spacche oltre i 20 metri che gli hanno fruttato una mustella, un grosso tordo marvizzo, un sarago ed un paio di murene.

Le squadre partecipanti sono state 25, in rappresentanza di quasi tutte le regioni d’Italia. Peccato per l’assenza di compagini isolane, Sicilia e Sardegna devono andare incontro a costi molto elevati a causa del traghetto che serve per portare attrezzature varie, ma soprattutto il mezzo nautico.
Purtroppo questo nostro amato sport è sempre più povero e sono poche le società in grado di sostenere i propri atleti.

Infine non posso esimermi, da tifoso e triestino, dal fare i miei più sinceri complimenti ai miei amici e concittadini Claut, Mastromauro e Cernuta che dopo ben 27 anni riportano a Trieste la coppa dei campioni d’Italia per società dopo la vittoria di Martinuzzi, Jurincich e Bortolin del lontano 1976 in quel di Palmi.

Bravi muli!

LA CLASSIFICA

Igor Bisulli

6 pensieri su “Al team Nautica Grignano l’italiano per società

  1. complimenti hai vincitori ! ma che tristezza vedere un campionato italiano per socetà vinto con 6 pesci e 2 murene! incredibile, ancora la federazione non capisce dove far un campo gara idoneo a far figurare un campionato di questo calibro, meno male che almeno l’assoluto e stato un bel campo! con bei carnieri!

  2. Grandissimi ragazzi….la gallina con do’ teste è fiera di voi…e l’alabarda torna a sventolare sora i coli de Trieste. Bravi Claut,Cernuta,Mastromauro!!!!

I commenti sono chiusi.