XII Trofeo Castello di Gorizia

Si è disputato domenica 26 maggio, il XII Trofeo Castello di Gorizia, gara selettiva di pesca in apnea valevole per il Campionato Italiano di qualificazione, che si svolgerà  a fine giugno in Puglia, presso San Foca.

Il meteo dei giorni precedenti alla selettiva, è stato particolarmente inclemente, con tesi venti dai quadranti meridionali e impetuosi rovesci.

Il giorno della gara perfortuna, il tempo invece è stato abbastanza accondiscendente, e sebbene al mattino gli appena 8 C° ricordavano di essere ad una selettiva di ottobre anzichè di fine maggio, verso le 10.00 un timido sole ha fatto capolino tra le coltri, riscaldando le schiene degli atleti infreddoliti e confortando gli organizzatori dislocati sulle imbarcazioni di assistenza.

In acqua invece le condizioni sono state pessime, al limite del proibitivo, con acqua torbidissima e corrente.

L’anomala situazione ha costretto i concorrenti ad adotare una strategia di gara ipostata alla pesca all’aspetto con corti fucili pneumatici armati di fiocina.

Qualcuno ha anche pescato in tana ma il numero di gronghi è stato decisamente inferiore rispetto alle usuali edizioni, proprio per le difficoltà connesse ad adottare questa tecnica con l’acqua così sporca.

Le catture, non sono state particolarmente numerose ed aclatanti, e conseguentemente solo 9 atleti su 17 iscritti, sono riusciti ad entrare in classifica.

Su tutti si è imposto Gabriel Bon del circolo Ghisleri con una prestazione spettacolare il quale,  catturando ben 6 cefali 2 spigole e 1 corvina ha addirittura doppiato il punteggio del secondo classificato, il sempre bravo Marco Kaliger anch egli del circolo Ghisleri.

Terzo posto per il simpaticissimo Andrea Caiffa, del circolo Adria Gorizia che ha catturato una cefalo e una bella spigola, preda più grossa della gara.
Quarto si classifica Stefano Gionechetti anch’egli con 2 pesci, mentre alle sue spalle si piazzano Maurizio Galinnaro, dello storico circolo Tergeste, e Cristiano Novel del Ghisleri, entrabi con un pesce e un grongo. Michle Sitzia del circolo Adria, affacciatosi da poco al mondo dell’agonismo, ha portato al peso invece un bel tordo che gli è valsa la settima posizione finale.

Con un grongo ciascuno chiudono la classifica Nicola Cernuta e Maurizio Fradel entrambi del Circolo Ghisleri.
Da segnalare la presenza in accqua della giovane ateleta del Nautica Grignano Dafne Maltese che ha consegnato un tordo di poco inferiore al peso minimo.

Articolo e foto di Andrea Cernuta