Sfida tra i ghiacci a Rovigno

Nell’omonima cittadina istriana è andata in scena la 12esima edizione della Coppa Città di Rovigno.

Anche quest’anno il freddo l’ha fatta da padrone, non tanto per la temperatura dell’acqua (tra gli 8 ed i 9 gradi) quanto per la neve ed il vento di bora che ha accompagnato i temerari delle 54 squadre presenti. Fortunatamente alla partenza un timido sole ed un mare forza olio hanno permesso un felice svolgimento della kermesse rovignese.


Il molo del Park Hotel alla partenza.


Riccardo prepara i “massacratori“…


Le imbarcazioni pronte al via, fra tutte spicca la grossa imbarcazione di Gospic.

Reduci dall’abbondanza di pesce della passata edizione, i molti nuovi partecipanti si sono dovuti rimboccare le maniche per trovare i pochi pesci ben nascosti. Più che altro si è trattato di pesce stanziale e nascosto nelle tane più buie. Mustelle, tordi, scorfani, gattucci e gli immancabili gronghi hanno caratterizzato la maggior parte dei carnieri.

A questi si sono aggiunti pochi saraghi, qualche orata che al massimo ha raggiunto il chilo e mezzo e pochissime corvine. Da segnalare inoltre l’unica salpa in peso catturata dal bravo Riccardo Sciarrotta del team I LOVE PESCASUB. Mancavano inoltre pure i grossi dentici che spesso spiccano nel carniere dei primi classificati.

Nonostante tutto i valori in campo non sono cambiati molto e per il secondo anno consecutivo ha vinto la nazionale ITALIA 1 composta da Claut, Settimi e Smeraldi. Alle loro spalle, leggermente staccati, i soliti Ikic e Urti del team MEDULIN 1, mentre terzi i locali DELFIN 1.

Ottimi i risultati delle squadre italiane, ben 4 i team presenti nei primi 10 della classifica. Oltre alla già citata ITALIA 1, quinti si sono piazzati i ragazzi siciliani di ITALIA 2, settimi i bravissi ragazzi del team TECNOBLU alla loro prima esperienza, per concludere con il decimo posto della nostra squadra I LOVE PESCASUB.

Discreti anche i piazzamenti dei francesi che si sono attestati tra la 12esima (FRANCE 1) e la 16esima posizione. Massiccia pure la presenza di squadre croate che, come da pronostico, hanno monopolizzato buona parte della classifica. Ha partecipato pure una squadra Ukraina capitanata da Oleg Lyadenko, istrionico patron della Deep Master, portando al peso 5 gronghi ed un bel sarago.

Per quanto riguarda la consistenza dei carnieri, le previsioni della vigilia sono state ripettate ed a Claut e soci sono bastati 12 pesci e 5 gronghi per portare a casa il primo posto, grazie anche al numero di specie che portano 1000 punti contro i 400 del coefficiente preda. La scarsità di pesce bianco ha ridotto di molto anche i distacchi, rendendo la pesatura più avvincente.


Numerosi i premi in palio dello sponsor Omer/Sporasub

Per finire due parole sull’organizzazione. Per l’ennesima volta Rovigno nella persona di Roberto Cafolla, ha dato dimostrazione di come si possano creare eventi agonistici nel mondo della pesca in apnea, in grado di richiamare atleti da tutta europa.

Gli ingredienti? Albergo comodo ed economico a diretto contattto con la banchina dove si ormeggiavano i gommoni, campo gara completo, pesatura veloce e precisa, il tutto su maxi schermo con classifica in tempo reale.

Ci vediamo il prossimo anno a Rovigno. Buon freddo a tutti!

LA CLASSIFICA (Prime venti posizioni)

1 ) ITALIA1 – 24.838
2 ) MEDULIN1 – 23.801
3 ) DELFIN1 – 22.284
4 ) PERISKA-PLOCE – 20.327
5 ) ITALIA2 – 20.218
6 ) ROVIGNO2 – 20.078
7 ) TEAM TECNOBLU – 19.450
8 ) ROVIGNO1 – 18.707
9 ) KOPAR1 – 17.723
10) TEAM I LOVE PESCASUB – 17.586
11) INA KOSTRENA – 17.351
12) FRANCIA1 – 16.343
13) MALI LOSINJ – 15.799
14) NEREZINE – 15.395
15) TEAM PAPY – 14.782
16) FRANCIA2 – 13.144
17) SPANIDIGA – 12.158
18) NOVIGRAD – 11.278
19) CRES – 11.175
20) STARI MORZEVI – 10.332

> CLASSIFICA COMPLETA

6 pensieri su “Sfida tra i ghiacci a Rovigno

  1. Bravissimi Team Italia 1….speravo nella vostra vittoria e ne ero quasi convinto,mancava la certezza…. un grosso abbraccio al mio caro amico Stefano Claut…sono molto felice per i risultati che stai ottenendo, frutto del grande sacrificio e dedizione….ti aspetto per andare a correre,come sempre,negli orari più assurdi,con la neve e luce frontale!!!!!;-)…testa spalla baby one two three..
    il tuo tifoso France

  2. Voglio fare i complimenti a al Team Italia 1 e a Stefano Claut in particolare. So dei sacrifici che ha dovuto fare per partecipare e sono strafelice per questo secondo successo consecutivo. Naturalmente complimenti anche a Settimi e Smeraldi. Voglio poi complimentarmi con Paolao Cappucciati. Sono sicuro che questo sarà il primo successo da CT di una lunghissima serie!
    Lorenzo

  3. Si!
    Abbiamo finalmente un vero CT!
    Non solo atleta di lunghissima militanza ai più alti livelli agonistici (= esperienza) ma anche una persona modesta e dalle ottime capacità umane pronta lui stessa a sacrificarsi come tutti i suoi atleti.
    Un CT con gli zebedei quadrati e atleti con le stesse caratteristiche (e qualcuno di questi lo ha già più volte dimostrato) e la nostra Nazionale tornerà protagonista.
    Bravi a tutti.

I commenti sono chiusi.