Palma: Trofeo 5 Nazioni alla Spagna

Si è svolta oggi la prima prova del Master per nazioni a Palma di Maiorca.

La novità di quest’anno è stata l’introduzione del “Trofeo 5 Nazioni”, gara ad inviti per team nazionali.

Il maltempo che sta imperversando da giorni sulla baia dell’isola ha costretto gli organizzatori a cambiare campo gara. Dopo il forfait della nazionale portoghese si sono presentate al via le nazionali di Spagna, Croazia, Italia, Ucraina e una delegazione CMAS composta da atleti di Grecia, Finlandia e Danimarca.

La Finlandia era presente con la propria delegazione anche per presentare il prossimo Campionato EuroAfricano 2013 che si svolgerà ad Helsinki.

Vince il primo set la squadra di casa, la Spagna, che porta al peso un ricco carniere di pesce bianco formato principalmente da cefali e saraghi.

Con parecchio distacco si piazza al secondo posto la Croazia di Daniel Gospic, seguono la delegazione CMAS, l’Italia e l’Ucraina.

Domani toccherà all’open Memorial Carbonell che vedrà al via 32 squadre, domenica invece si entra nel vivo con il Master.

Oggi il cambio del campo di gara (tratto di mare nuovo e non preparato dai nostri) ha sicuramente favorito chi conosceva meglio l’isola, l’acqua torbida e il maltempo hanno fatto il resto.

Speriamo domenica in un bel risultato, anche se il meteo non promette nulla di buono… forza azzurri!

CLASSIFICA TROFEO 5 NAZIONI:

1º Spagna – 41.745 punti
2º Croazia – 26.925 punti
3º CMAS – 16.445 punti
4º Italia – 10.030 punti
5º Ucrania – 8.775 punti

Foto/Video: ComoPeces/PescaSubmarina Television

4 pensieri su “Palma: Trofeo 5 Nazioni alla Spagna

  1. insomma….non mi pare che andiamo benissimo ultimamente, pur avendo secondo me alcuni tra i migliori pescatori del mondo e tecnici eccezionali

  2. …. interpreto bene dicendo che la classifica lascia trasparire che se l’Ucraina avesse preso un bel tordo in più ci avrebbe battuto?????

  3. …è vero in questo momento l’Italia non sta andano bene,ma come in ogni cosa e sport non esiste la perfezione e lì’andare sempre bene.Ci sono bassi e alti e in questo momento l’Italia sta avendo dei bassi,e questa gara come altre purtroppo è andata male per molteplici motivazioni..prima di tutto c’è da considerare il fatto che gli spagnoli conoscevano il posto a memoria giocando in casa,poi il fatto che all’ultimo hanno spostato il campo gara,e poi le condizioni meteo davvero brutte cn acqua bianca e mare grosso hanno contribuito a rovinare il risultato.Poteva andare anche peggio,e Bruno De Silvestri al mater nonostante non conosceva il campo gara è arrivato al 5′ posto… Parlare da fuori è troppo facile riflettete di più 😉

I commenti sono chiusi.